Le pellicole in programmazione al cinema, con un occhio al mondo crime e dramma.

Ti presentiamo le trame dei film – con particolare attenzione a crime e dramma – usciti in questo weekend nelle sale dei cinema italiani.

Per i film crime e drama sul titolo c’è il link al trailer. Alla fine dell’articolo, trovi poi uno dei trailer dei film crime e drama citati nell’articolo.

In sala un atteso sequel nel campo dei cartoon come LIGHTYEAR – LA VERIA STORIA DI BUZZ diretto da Angus MacLane, realizzato dalla Pixar per dare un passato al leggendario coprotagonista di “Toy Story”.

È un weekend fitto di titoli d’autore e piccole opere che meriterebbero attenzione come MINDEMIC, la riflessione sul cinema narrata in prima persona da Giorgio Colangeli per la regia di Giovanni Basso.

Questi i titoli in sala per il weekend:

IL PARADISO DEL PAVONE di Laura Bispuri con Dominique Sanda, Alba Rohrwacher, Maya Sansa, Carlo Cerciello, Fabrizio Ferracane, Leonardo Lidi, Tihana Lazovic, Yile Vianello, Ludovica Alvazzi Del Frate, Carolina Michelangeli, Maddalena
Crippa.

Atteso in uscita fin dalla scorsa Mostra di Venezia, il terzo lavoro di Laura Bispuri (“Vergine giurata”) conferma un’originalità di sguardo che sfida lo spettatore sul piano del realismo per portarlo in una sorta di viaggio onirico, sul filo dell’impossibile amore di un maestoso pavone per la colomba ritratta in un quadro.

Intorno si dipana il filo dei segreti e delle colpe di una famiglia, riunita da Nena (Dominique Sanda) per il suo compleanno.

HILL OF VISION di Roberto Faenza con Laura Haddock, Edward Holcroft, Lorenzo Ciamei, Jake Donald-Crookes, Elisa Lasowski, Francesco Montanari, Rosa Diletta Rossi.

Comincia nell’Italia piagata dall’orrore della guerra mondiale l’odissea del piccolo Mario, dimenticato vagabondo di quattro anni dopo che sua madre è stata deportata nei lager.

A guerra finita, i due si ritroveranno, salpando per l’America e trovando rifugio nella
comunità quacchera di Hill of Vision.

Qui sarà l’amore dello zio e la sua passione per la fisica ad aiutare Mario a uscire dal
bozzolo della solitudine facendosi strada nella scienza.

Sembra un romanzo, ma è la vera storia di Mario Capecchi, Premio Nobel per la Medicina nel 2007. Il film ha debuttato al Bi&Fest di quest’anno a Bari.

Film Memoria - magazine ilbiondino.org
Foto da una scena del film “Memoria”

 

MEMORIA di Weerasethakul Apichatpong con Tilda Swinton, Elkin Diaz, Jeanne Balibar, Juan Pablo Urrego, Daniel Gimenez Cacho, Agnes Brekke, Jeronimo Baron, Constanza Gutierrez.

Ci sono sordi e misteriosi rumori a turbare i sonni di Jessica, venuta a Bogotà per trovare sua sorella.

La donna si imbatte in un’archeologa che indaga sui resti umani rinvenuti sotto le Ande e in uno squamatore di pesci che le racconterà la sua vita.

Ma Jessica vuole indagare sui rumori della notte. Il cinema del grande video artista thailandese è da sempre un rompicapo sospeso nel tempo e nello spazio.

Questa volta concede allo spettatore un mistero da svelare e una trama fatta di persone in carne ed ossa. Eppure il più autentico fascino del film sta nell’aura magica e puramente visuale che lo anima.

ALLA VITA di Stephane Freiss con Riccardo Scamarcio, Lou de Lae, Pierre-Henry Salfati, Astrid Meloni, Nicola Rignanese, Coraly Zahonero, Anna Sigalevitch, Natacha Krief, Jeremie Galiana, AnaÎl Guez, Max Huriguen, HaEm Vital Salfati, Liv Del Estal, Fiorenza Tessari, Luigi Diberti.

Sono ebrei francesi ultra-ortodossi gli Zelnik che come ogni anno lasciano Aix-le-Bains per scendere in Puglia e partecipare alla raccolta dei cedri.

Ad accoglierli questa volta c’è il gallerista Elio De Angelis che si è gettato tutto alle spalle per diventare agricoltore, sulle orme del padre.

La moglie lo ha lasciato, ma l’uomo cerca tra gli alberi da frutto quella stessa libertà cui agogna la giovane Esther, oppressa dalle costrizioni della sua famiglia.

Da un amore che nessuno dei due aspettava nasce una promessa di vita. Inattesa coproduzione italo-francese con un cast da scoprire intorno a Scamarcio.

AMANTI di Nicole Garcia con Stacy Martin, Pierre Niney, Benoit Magimel, Roxane Duran, Mohamed Makhtoumi, Severino Negri, Magne-Havard Brekke.

Niente sembra poter scalfire il felice matrimonio di Lisa e Simon. Ma quando, una sera a Parigi, una tragedia inaspettata li allontana, l’uomo uscirà di casa per non
fare ritorno.

Lisa lo aspetterà per anni, fino a ritrovarlo, apparentemente per caso, nell’Oceano Indiano. In concorso all’ultima Mostra di Venezia.

Esce al cinema anche il bel documentario scritto e filmato a cuore aperto JANE BY CHARLOTTE in cui la regista Charlotte Gainsbourg si mette a nudo dialogando con una madre tanto amica quanto impegnativa come Jane Birkin.

C’è poi il romanzo d’amore Lgbt L’ALTRA LUNA di Carlo Chiaramonte girato tra Italia e Bosnia. Da segnalare la coproduzione italo-francese COME PRIMA di Tommy Weber sulla faticosa riconciliazione di due fratelli (Francesco Di Leva e Antonio Folletto) nell’Italia degli anni ’50.

Infine c’è il film Naoko Yamada LIZ E L’UCCELLINO AZZURRO, riservato per la sola giornata di sabato agli appassionati del genere e ai più piccoli.

Questi che ti abbiamo presentato nell’articolo, quindi, sono i film in programmazione in sala, al cinema, questa settimana.

Sotto puoi vedere il trailer del film che Il Biondino della Spider Rossa ha scelto di mostrarti tra le pellicole in visione.

***

Ti è piaciuto l’articolo? Sostieni il magazine che stai leggendo!

Se apprezzi il lavoro di analisi critica che come redazione de Il Biondino della Spider Rossa stiamo facendo, dai uno sguardo ai partner commerciali.

I link qui sotto sono collegamenti di affiliazione pubblicitaria. Tu risparmi con le offerte degli store online, il magazine guadagna una percentuale per ogni acquisto senza questa gravi sul tuo conto.

Abbiamo scelto questi store online perché li usiamo anche noi e ci troviamo bene.
Cosa aspetti? Facci un giro 😉

Cinema in sala: il trailer del film Amanti

Sei appassionato di crime, gialli e misteri?

Scopri "Crime Window”. Non è una newsletter qualsiasi. È la raccolta irriverente di narrazioni fuori dal coro. Perché non ci piacciono le storie ufficiali. E perché la realtà spesso è diversa da come appare…