Le pellicole in programmazione al cinema, con un occhio al mondo crime e dramma.

Ti presentiamo le trame dei film – con particolare attenzione a crime e dramma – usciti in questo weekend nelle sale dei cinema italiani.

Per i film crime e drama sul titolo c’è il link al trailer. Alla fine dell’articolo, trovi poi uno dei trailer dei film crime e drama citati nell’articolo.

Degli otto titoli in sala (in volata sono già usciti l’anime “Evangelion” e il film di chiusura della Mostra di Venezia (“Il sole di mezzanotte” con Alessandro Borghi
e Peter Mullan), molti arrivano dalla laguna e altri si affidano al carisma dei protagonisti.
MAIGRET di Patrice Leconte con Gerard Depardieu e Aurore Clement.

L’intricato caso di una sedicenne trovata morta in una piazzetta parigina sprofonda il celebre investigatore di Jacques Simenon in un abisso di tristezza per la miseria umana a cui non vuol credere fino all’ultimo.

La regia ha il passo pesante dell’anziano detective ma avvince in un ritmo d’altri tempi che ne fa una delle più belle e inattese scoperte di stagione. Da
vedere.

BENTU di Salvatore Mereu. Applaudito alle Giornate degli Autori come una delle rivelazioni della Mostra, è il ritratto della fatica di un contadino che rifiuta di arrendersi alla malasorte.

Cinema per cinefili? Forse, ma intenso come un quadro diVan Gogh.

LAS LEONAS di Isabel Achaval e Chiara Bondì. Altra bella scoperta delle Giornate con la garanzia di Nanni Moretti (produttore), la vera vita di un gruppo di badanti straniere che si ritrovano su un campo di calcio ogni settimana per
riprendersi la vita e il sorriso.

– L’IMMENSITÀ di Emanuele Crialese con Penelope Cruz e Luana Giuliani. In concorso a Venezia se ne è già molto scritto.

Nella Roma ancora un po’ contadina e provinciale degli anni ’50 la difficile crescita di una ragazzina che, di fronte al fallimento dei genitori, vuole sentirsi ad ogni costo un maschio.

Retaggio di una dolorosa confessione è il film che riporta Crialese agli onori della cronaca.

Nido di vipere - film thriller coreano
Il cast del film thriller sociale coreano “Nido di Vipere”

MEMORY di Martin Campbell con Liam Neeson e Monica Bellucci. Ex agente speciale si è rifatto una vita come killer a pagamento.

Ma quando gli chiedono di uccidere un innocente ragazzina si rivolta contro i suoi capi, vecchi e nuovi, rischiando il tutto per tutto.

Nel perfetto cliché del cinema di Neeson che invecchia senza scosse.

Escono al cinema anche NIDO DI VIPERE thriller sociale del coreano Ying-hoon Kim, la commedia “Un mondo sotto social” di e con Claudio Cassia e Annandrea Vitrano.

Vi è poi la tragicommedia di Ciro D’Emilio PER NIENTE AL MONDO, con Guido Caprino.

A inizio settembre sono usciti, un poco alla chetichella, anche altri film da annotare.

UN’OMBRA SULLA VERITÀ di Philippe Le Guay con Francois Cluzet, Jeremie Renier, Berenice Bejo.

In una Parigi sonnolenta e borghese un quieto professore si presenta a una giovane coppia chiedendo di affittare la cantina del palazzo.

Ben presto i due scoprono che l’uomo si è trasferito con libri e bagagli diventando uno scomodo coinquilino.

La tensione sale come in un thriller quando si scopre che un oscuro legame unisce i tre protagonisti ed è l’ombra sinistra dei campi di sterminio, del
nazismo e del negazionismo.

Il film corre verso una dolorosa conclusione capace di ferire il presente grazie a un passato che non si vuole accettare.

BRIAN E CHARLES di Jim Archer con David Earl e Chris Hayward. Dalla fortunata commedia scritta dai due protagonisti una Modena versione del collodiano Pinocchio con un misantropo inventore che si isola nella campagna gallese durante un inverno senza amici.

Quando trova in una discarica la testa di un manichino lo battezza col nome di Charles e gli costruisce intorno un robot da compagnia.

Ben presto però Charles decide di scoprire il mondo è Brian di da rincorrerlo come un padre preoccupato e amorevole.

IO E MIO FRATELLO di Luca Lucini con Denise Tantucci e Cristiano Caccamo. Ennesimo ricamo sui “fratelli coltelli” capaci di ritrovarsi prima del disastro finale.

Il film è riscattato dalla regia elegante e rispettosa di Lucini che valorizza al meglio il copione pur ricorrendo a supporti da star system televisivo come
Lunetta Savino e Nino Frassica.

I parenti in questione sono la ventottenne Lucia, seduttrice seriale che a Milano fa strage di cuori femminili e il fratello serio Mauro, rimasto in Calabria e promesso sposo di Michela.

Peccato però che questa sia l’unico amore (mai corrisposto) di Lucia. Che si precipita a casa per impedire le nozze e far “ravvedere” Michela.

In verità il gioco delle parti finirà per riavvicinare i due protagonisti.

Questi che ti abbiamo presentato nell’articolo, quindi, sono i film in programmazione in sala, al cinema, questa settimana.

Sotto puoi vedere il trailer del film che Il Biondino della Spider Rossa ha scelto di mostrarti tra le pellicole in visione.

Cinema in sala: il trailer del film Maigret

Sei appassionato di crime, gialli e misteri?

Scopri "Crime Window”. Non è una newsletter qualsiasi. È la raccolta irriverente di narrazioni fuori dal coro. Perché non ci piacciono le storie ufficiali. E perché la realtà spesso è diversa da come appare…