Il film Crime Story, scritto e diretto da Adam Lipsius, sulle piattaforme di streaming dal 30 agosto 2021, racconta una storia di vendetta.

Al centro della storia, un ex boss della mafia toccato in ciò che ha di più caro: i soldi e la moglie malata.

Questa la trama. Un uomo, mafioso, in pensione di nome Ben (interpretato da Richard Dreyfuss) si prende cura di sua moglie Nan (interpretata da Megan McFarland) che soffre di demenza e gestisce un bar che possiede con l’aiuto del maggiordomo dal cuore tenero Tommy (interpretato da Pruitt Taylor Vince).

I ladri un giorno entrano nella casa di Ben e si portano via una notevole somma di denaro dalla cassaforte, sconvolgendo la povera Nan.

La reazione di Ben è violenta nel dare la caccia ai colpevoli. Intanto sua figlia Nick (interpretata da Mira Sorvino) è una detective della polizia che è stata incaricata della sicurezza di un membro del Congresso (DW Moffett) in cerca di rielezione.

La detective Nick ha i suoi problemi, inclusa una sorella che muore di cancro e si lascerà dietro figli giovani da accudire.

Crime Story - film thriller - scritto e diretto da Adam Lipsius - con Richard Dreyfuss e Mira Sorvino - magazine ilbiondino.org - ProsMedia - Agenzia Corte&Media---

Il film, va detto subito. si presenta con pessimi giudizi da parte di critica e pubblico. Vedremo cosa dirà il pubblico italiano.

Il giudizio che del film thriller Crime Story dà il quotidiano britannico The Guardian è senza appello: “L’intera storia è narrata da Ben, utilizzando la calda voce roca di Dreyfuss per intonare riflessioni profondamente banali sulla vita. Questa strategia non ha molto senso perché metà dell’azione che vediamo sono scene in cui Ben non era presente, violando così la regola non detta della voce fuori campo”.

Prosegue poi il Guardian nel demolire il film:”A parte i problemi narrativi, questo film è solo un disastro. I poveri attori sembrano recitare in film abbastanza diversi per metà del tempo. E diventa difficile capire cosa stia cercando di dire Lipsius con tutte queste trame sdolcinate e abbozzate in modo approssimativo”.

Sul magazine specializzato Rotten Tomatoes, il film Crime Story (all’inizio intitolato The Last Job) ha ottenuto un gradimento del 10% dalla critica specializzata e del 20% dal pubblico.

Sotto accusa la trama, la regia, la recitazione di due grandi attori e persino la musica. La sceneggiatura è considerata confusa e scontata nei suoi passaggi, come spesso accade quando un regista vuol fare tutto da sé, sceneggiare incluso. 

CRIME STORY | Official Trailer | Paramount Movies

Emblematico il commento di uno spettatore su Rotten Tomatoes: “Questo film è stato semplicemente scritto e diretto in modo orribile. Non posso credere che quello che ho visto sia arrivato al mercato finale. Questo film di Adam Lipsius dovrebbe essere un esempio di scuola di cinema su cosa NON fare”.

Con queste premesse, il film thriller Crime Story, scritto e diretto da Adam Lipsius , e interpretato da Richard Dreyfuss e Mira Sorvino, è disponibile da fine agosto, a pagamento, anche su Amazon Prime Video.

Ti interessano storie crime, gialli e misteri?

Iscriviti a "Crime Window", la newsletter su film, romanzi, serie tv e articoli per gli appassionati di crimine e giustizia.