“Vendetta: guerra nell’antimafia” è la nuova docu-serie italiana Netflix in 6 episodi disponibile dal 24 settembre 2021.

La docu-serie racconta e ricostruisce le vicende umane e processuali, ma anche lo scontro, tra Pino Maniaci (nella foto di copertina) e Silvana Saguto, due personalità di spicco dell’antimafia.

Vendetta: guerra nell’antimafia è prodotta dalla casa di produzione Nutopia in associazione con la casa di produzione italiana Mon Amour Films.

Nel corso della loro vita professionale, Maniaci e Saguto si sono trovati coinvolti in situazioni controverse e accusati di reati contro cui esse stesse dovevano combattere.

Scritta e prodotta da Ruggero di Maggio e Davide Gambino (Mon Amour Films) e da Nicola Moody, Jane Root e David Herman (Nutopia), Vendetta: guerra nell’antimafia è il frutto di un lavoro iniziatosi nel dicembre 2005.

Il docu-film è frutto di un accesso senza precedenti ai protagonisti, alle loro famiglie, ai loro team legali, alle aule di tribunali siciliane e a un vasto archivio e materiale di repertorio.

L’intento di Vendetta: guerra nell’antimafia è quello di offrire un racconto in tempo reale. E di offrire un punto di vista oggettivo su una vicenda recente, complessa e ricca di colpi di scena, di verità e bugie.

Vendetta, guerra nell'antimafia | Trailer Ufficiale | Netflix Italia

I protagonisti di Vendetta: guerra nell’antimafia

Protagonisti della docu-serie sono infatti Pino Maniaci, giornalista e conduttore tv che da oltre 20 anni con la sua emittente siciliana Telejato dà spazio alla lotta alla criminalità organizzata; e Silvana Saguto, oggi ex magistrato del Tribunale di Palermo che, da Presidente della sezione Misure di Prevenzione, è stata per anni uno dei giudici più importanti e in prima linea nella lotta alla mafia in Sicilia.

Le storie dei due protagonisti si intrecciano quando nel 2013 Maniaci inizia a condurre una serie di inchieste su gravi episodi di corruzione a carico di alcuni rappresentanti della magistratura siciliana.

L’attenzione in particolare si concentra sulla sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Palermo, focalizzandosi proprio su Silvana Saguto.

Maniaci accusa l’allora magistrato di aver sequestrato indebitamente dei beni, addebitando compensi eccessivi per la loro amministrazione. E l’accusa di aver portato diverse imprese in bancarotta, con la complicità del marito e di alcuni collaboratori.

Silvana Saguto a sua volta accusa Pino Maniaci di favorire la mafia che lui stesso attaccava dalla sua emittente televisiva.

Vendetta. Guerra nell'Antimafia - docuserie Netflix - Silvana Saguto a casa - magazine ilbiondino.org - ProsMedia - Agenzia Corte&Media---
Silvana Saguto, nel docu-film Vendetta: guerra nell’antimafia

Nel 2016, la Procura della Repubblica di Palermo indaga Pino Maniaci per diffamazione ed estorsione accusandolo di avere usato un “metodo a tenaglia”. Ovvero di aver voluto denigrare o esaltare, attraverso i suoi servizi tv, mafiosi e politici locali in cambio di pagamenti in denaro.

Nello stesso anno, anche Silvana Saguto viene indagata: a suo carico 39 capi d’accusa tra cui corruzione, abuso d’ufficio e appropriazione indebita.

Entrambi si proclamano innocenti. Entrambi credono che l’altro sia colpevole. Entrambi si dichiarano vittime di una vendetta.

Vendetta: guerra nell’antimafia si conclude con i verdetti di primo grado di Silvana Saguto e Pino Maniaci.

Vendetta. Guerra nell'Antimafia - docuserie Netflix - magazine ilbiondino.org - ProsMedia - Agenzia Corte&Media - foto Tony Gentile

Vendetta: guerra nell’antimafia. Produzione, autori e staff tecnico

Produzione: Nutopia in associazione con Mon Amour Films
Produttori esecutivi: Nicola Moody, Jane Root, Ruggero Di Maggio, Davide Gambino David Herman
Scritto da: Ruggero Di Maggio, Davide Gambino, Nicola Moody, Jane Root, David Herman
Regia: Ruggero Di Maggio, Davide Gambino, Flaminia Iacoviello, Daniela Volker, Suemay Oram
Montaggio: Luca Salvatori, Franco Bogino, Steve Barclay, Nadeem Khan, Sean Mackenzie, Iain Mitchell
Direttori della Fotografia: Mike Carling, Will Churchill, Andrea Nocifora, Giuseppe Vaiuso
Musica: Nitin Sawhney

Nutopia: Nutopia è nota per aver creato serie pluripremiate e fattuali su scala globale e un nuovo genere di televisione, il “mega-doc”, che combina una cinematografia straordinaria con il dramma d’azione o il documentario esclusivo e talent di serie A.

Mon Amour Films (MAF): fondata nel 2018 da Ruggero Di Maggio e Davide Gambino, Mon Amour Films è una società di produzione audiovisiva che ha sede in Italia ed è attiva sul mercato internazionale. Mon Amour Films produce storie di grande impatto sociale, capaci di creare un legame tra il locale e il globale.

(Photos Tony Gentile. Thanks to Netflix PR e Ufficio Stampa Words For You)

Ti interessano storie crime, gialli e misteri?

Iscriviti a "Crime Window", la newsletter su film, romanzi, serie tv e articoli per gli appassionati di crimine e giustizia.