Sulle piattaforme di streaming serie di programmi per una cultura del rispetto della diversità.

Giorno della Memoria, 27 gennaio: il ricordo della tragedia dell’Olocausto è vivo, grazie all’impegno di tutti i canali Tv, Radio e Web.

È un appuntamento che vale tutti i giorni. Tutti i giorni dell’anno. Un giorno esteso, senza confini.

Un impegno per ricordare. E un impegno contro il razzismo, i rigurgiti neonazisti e neofascisti; e contro la mancanza di rispetto della “diversità” etnica, religiosa e culturale.

È quindi possibile – in occasione del Giorno della Memoria – seguire i film, i telefilm e i documentari che sono disponibili su più giorni e in più tempi.

Ti segnaliamo le piattaforme streaming più importanti. Nell’archivio vi è una sezione, o una sezione di film, per non dimenticare.

La battaglia contro il razzismo, l’odio per la diversità, i rigurgiti neonazisti e neofascisti – senza dimenticare le dittature e i fanatismi comunisti e islamisti – è per la libertà di ciascuno di noi.

Perché tutti siamo, per fortuna, portatori di una qualche “diversità”:

Giornata della Memoria - film serie tv libri e informazione sulla Shoah, il razzismo e il rispetto della diversità

Giorno della Memoria: le proposta della Rai

Diversi programmi e rubriche giornalistiche presentano lo sterminio degli Ebrei da parte dei nazisti e molte altre iniziative editoriali si susseguono tutto l’anno.

È possibile riguardare – o per chi l’ha perso vedere – quanto programmato sul Giorno della Memoria grazie a RaiPlay, la piattaforma streaming gratuita della Rai.

RaiPlay in onore al Giorno della Memoria propone un’ampia offerta di film, fiction, documentari, programmi e contenuti delle Teche Rai.

Qui trovi il programma completo della Rai sul Giorno della Memoria 2022

Sulle App della Rai puoi recuperare film, serie tv, documentari e programmi radio / podcast.

 

Sei appassionato di crime, gialli e misteri?

Scopri "Crime Window”. Non è una newsletter qualsiasi. È la raccolta irriverente di narrazioni fuori dal coro. Perché non ci piacciono le storie ufficiali. E perché la realtà spesso è diversa da come appare…