Tim Burton protagonista della penultima giornata della Festa del Cinema di Roma.

La Festa del Cinema celebra Tim Burton, assegnandogli il Premio alla Carriera, sabato 23 ottobre alle ore 17 nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica.

Il regista, sceneggiatore, produttore e animatore statunitense sarà protagonista di un Incontro Ravvicinato con il pubblico durante il quale ripercorrerà le tappe principali del suo percorso artistico: sin dalla seconda metà degli anni ottanta, il cineasta è stato considerato uno degli autori più originali del panorama statunitense, in grado di portare sul grande schermo un universo visivo immediatamente riconoscibile.

Da Batman a Edward mani di forbice, da Ed Wood a La sposa cadavere, da Big Fish a Sweeney Todd, da Frankenweenie a Dumbo, Burton immerge lo spettatore in un mondo fatto di atmosfere cupe, popolato di figure stravaganti e solitarie, spesso condannate a vivere in una sorta di irrecuperabile anormalità.

Dichiara Tim Burton: “È davvero speciale per me ricevere questo riconoscimento dalla Festa del Cinema di Roma. Federico Fellini, Mario Bava e Dario Argento sono stati importanti fonti di ispirazione nella mia vita. Ritirare questo premio a Roma, un luogo che amo, una città che ti fa sentire protagonista del tuo stesso film, è per me molto emozionante”. 

NUOVO FILM DI PIERFRANCESCO DILIBERTO

La Sala Sinopoli ospiterà alle ore 19.30 l’anteprima di E noi come stronzi rimanemmo a guardare, il nuovo film di Pierfrancesco Diliberto (in arte PIF). Arturo, interpretato da Fabio De Luigi, è un manager rampante che, senza sospettarlo, introduce l’algoritmo che lo renderà superfluo nella sua azienda.

Perde così in un solo colpo fidanzata, posto di lavoro e amici. Per non rimanere anche senza un tetto si adatterà a lavorare come rider per FUUBER, una grande multinazionale, colosso della tecnologia.

L’unica consolazione alla sua solitudine è Stella (Ilenia Pastorelli), un ologramma nato da una app sviluppata dalla stessa FUUBER. Ma dopo la prima settimana di prova gratuita, quando Arturo è ormai legato alla figura di Stella, lui non può permettersi di rinnovare l’abbonamento.

Doppio appuntamento in sala Petrassi per il programma degli Omaggi. Alle ore 16 sarà proiettato Essere Giorgio Strehler di Simona Risi, il documentario dedicato al centenario della nascita di Giorgio Strehler, un percorso inusuale e intimo, ricostruito attraverso interviste inedite o raramente ascoltate, con un taglio poetico e personale.

Alle ore 21,30 sarà proiettato Luigi Proietti detto Gigi di Edoardo Leo, il racconto di uno dei più importanti uomini di spettacolo in Italia attraverso lo sguardo di chi l’ha vissuto dagli inizi. Un viaggio emozionante per scoprire chi era davvero Luigi Proietti.

PROGRAMMA RIFLESSI

Sempre in Sala Petrassi, alle ore 19, dal programma Riflessi arriva Treasure Of His Youth: The Photographs Of Paolo Di Paolo di Bruce Weber, un documentario che esplora la vita del fotogiornalista Paolo Di Paolo attraverso i suoi scatti, ritrovati casualmente e divenuti oggi un importante archivio che documenta l’Italia degli anni Cinquanta e Sessanta.

Stimato dagli intellettuali e dai più grandi protagonisti dell’arte, della cultura, della moda e del cinema, Paolo di Paolo è stato il fotografo di quella generazione riemersa con forza dalla distruzione e dalla povertà del dopoguerra.

FILM DEDICATO AI LAVORATORI DELLO SPETTACOLO

Alle ore 15 in Sala Sinopoli sarà presentato Grido per un nuovo Rinascimento di Elena Sofia Ricci, Elisa Barucchieri e Stefano Mainetti, dedicato ai lavoratori dello spettacolo.

Il film nasce dall’idea di un gruppo di artisti, tecnici e maestranze, che il 24 giugno 2020 hanno partecipato all’omonimo evento presso il Teatro 8 degli Studios, attivando la macchina dell’arte per dare visibilità ai problemi del comparto dei lavoratori dello spettacolo a seguito dell’emergenza Covid-19.

Uno spaccato di verità, di impegno, di fatica, di rischio affinché si capisse quale organizzazione minuziosa sia nascosta dietro ciascun professionista dello spettacolo.

Da quell’evento, è stato tratto l’omonimo documentario, arricchito di interviste ai lavoratori dello spettacolo e dalle testimonianze raccolte direttamente nei luoghi di lavoro.

FILM PIETRO IL GRANDE

Il film sarà preceduto dalla proiezione di Pietro il grande di Antonello Sarno. Pietro Coccia (1962-2018) è stato uno dei più talentuosi fotoreporter del cinema italiano durante una carriera durata oltre trent’anni.

Pietro il grande è l’omaggio al professionista e all’amico ultratrentennale di tutti i grandi protagonisti del nostro cinema, una carriera ricostruita in circa 400 scatti accompagnati da 8 grandi colonne sonore.

Fellini - Simenon - Festa del Cinema di Roma - magazine ilbiondino.org - ProsMedia - Agenzia Corte&Media
Federico Fellini, a sinistra, con Georges Simenon

CINEMA MAXXI: FILM MUHAMMAD ALI E FELLINI-SIMENON

La nuova serie di Ken Burns, Sarah Burns e David McMahon, Muhammad Ali, sarà proiettata presso il cinema MAXXI: l’episodio 1 alle ore 16, il 2 alle ore 18.30.

Il pugile Muhammad Ali è stato un’icona del ’900: tre titoli mondiali dei pesi massimi, una combinazione prorompente di velocità e potenza sul ring, di carisma e spavalderia fuori, devoto musulmano, emblema degli afroamericani, legato per un periodo alla setta Nation of Islam, prima condannato e poi elogiato per il rifiuto di combattere in Vietnam.

Dopo la boxe, quando fu colpito dal morbo di Parkinson, divenne per tutti un simbolo di libertà e coraggio.

Alle ore 21.30, sempre presso il cinema MAXXI, sarà presentato Fellini, Simenon – Con profonda simpatia e sincera gratitudine di Giovanna Ventura.

L’amicizia tra Federico Fellini e Georges Simenon, i sogni, il circo e il metodo di lavoro, attraverso le parole del loro epistolario.

Tutto ha inizio nel 1960 quando Federico Fellini porta al Festival di Cannes La dolce vita vincendo la Palma d’Oro con l’appoggio del Presidente di giuria, Georges Simenon.

È l’inizio di una grande amicizia. Viene così svelata la storia del loro rapporto, quello tra l’uomo con la pipa e quello col megafono.

TEATRO DELL’OPERA: LE ULTIME DUE PROIEZIONI

Sabato 23 ottobre, alle ore 17 e alle ore 21, vi sono le ultime due proiezioni organizzate in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Roma: il pubblico potrà così rivedere sul grande schermo due nuove produzioni d’opera in versione cinematografica, Il barbiere di Siviglia e La traviata, per la regia di Mario Martone e la direzione di Daniele Gatti.

Realizzate nel corso della stagione 2020-21 sono diventate il simbolo di un Teatro che non si è arreso alle platee vuote.

RETROSPETTIVA DEDICATA AD ARTHUR PENN

Si conclude la retrospettiva della Festa a cura di Mario Sesti dedicata ad Arthur Penn: alle ore 20.30, verrà proiettata la seconda parte della Mise en scène with Arthur Penn (a conversation).

La proiezione sarà anticipata da una tavola rotonda, alle ore 18, con Mario Sesti, Giorgio Gosetti, Donatello Fumarola, Francesco Calogero. In collegamento vi saranno anche Enrico Ghezzi e Mario Marton.

INCONTRI “DUEL”: DOPPIO APPUNTAMENTO

Doppio appuntamento per l’ultima giornata del programma di incontri Duel. Alle ore 17, presso Palazzo Merulana, Cristina Battocletti e Francesca Mazzoleni si sfideranno difendendo rispettivamente Agnès Varda e Andrea Arnold mentre Pierluigi Battista e Giona A. Nazzaro, alle ore 19 presso la stessa location, parleranno di Dino Risi e Michelangelo Antonioni.

LIBRERIE INDIPENDENTI

Nuovo appuntamento con il programma delle librerie indipendenti romane con Santa Maradona di Marco Ponti, organizzato con Acilia Libri, presso il Teatro San Leonardo, alle ore 17.

FILM IN REPLICA

Infine, molti i film in replica nella giornata di domani alla Festa del Cinema.

Alle ore 17 e alle ore 22, presso SCENA, saranno proiettati Inedita ed Essere Giorgio Strehler; alle ore 17.30 e alle ore 20.30 (sala 2), il My Cityplex Savoy ospiterà Frank Miller – American Genius e Onde Radicali; alle ore 18 e alle ore 21 (sala 1) sarà la volta di Passing e Red Rocket.

In sala 3, invece, alle ore 18.30 e alle ore 21.30 si potrà rivedere Scalfari. A Sentimental Journey e Sami. Infine, alle ore 22.30, la Sala Sinopoli ospiterà la replica del film C’mon C’mon

Festa del Cinema di Roma: programma di sabato 23 ottobre 2021

Puoi scaricare il programma dettagliato di sabato 23 ottobre della Festa del Cinema.

Trovi orari, luoghi e titoli dei film, degli eventi e dei libri. Un’immersione completa nella cultura cinematografica e negli appuntamenti del festival cinematografico della Capitale.

Festa del Cinema di Roma – Programma di sabato 23.10.2021

Ti interessano storie crime, gialli e misteri?

Iscriviti a "Crime Window", la newsletter su film, romanzi, serie tv e articoli per gli appassionati di crimine e giustizia.