Cos’è il Giornalismo Investigativo? La risposta la dà il più grande giornalista investigativo di tutti i tempi, l’americano Bob Woodward, quello del Caso Watergate e che negli Anni Settanta portò alle dimissioni del presidente Usa, Richard Nixon.

Secondo il giornalista investigativo Bob Woorward, “il giornalismo riguarda la comprensione di un problema in modo completo“.

Bob Wooward afferma che “non c’è mai una situazione sulla quale un giornalista non possa indagare”.

Questo significa che il Giornalismo Investigativo è Giornalismo nel modo più autentico possibile. Significa anche che un giornalista non deve porsi limiti nella sua ricerca.

È lo stesso Woodward a sottolineare tre principi fondamentali per un giornalista.

Primo principio: uscire dalla propria comfort zone. I bravi giornalisti non hanno paura di coprire un’ampia varietà di argomenti; e farlo richiede duro lavoro e volontà di imparare.

Secondo principio guida: lasciare l’opinione fuori dalle storie. Separare sempre le questioni emotive dai fatti. 

Terzo principio: i giornalisti devono evitare di prendere posizioni politiche

Quarto principio: i giornalisti devono percorrere la propria strada e svolgere un’indagine come meglio credono.

Ti interessano storie crime, gialli e misteri?

Iscriviti a "Crime Window", la newsletter su film, romanzi, serie tv e articoli per gli appassionati di crimine e giustizia.
corsi online giornalismo - giornalismo interculturale - maurizio corte - giornalista - ProsMedia - Agenzia Corte&Media - photo--unsplash

Corso di Giornalismo Investigativo. Lezione 2^: la Notizia

Giornalismo investigativo: cos’è la “notizia” Diventa assai difficile, direi impossibile, fare Giornalismo Investigativo se non si ha chiaro cosa sia la Notizia. Tanti ne parlano. Qualcuno a sproposito. Vediamo un po’ di cosa si tratta. “La notizia è un sommario e conciso ragguaglio scritto, fornito dal giornalista, su fatti e situazioni”,

Leggi Tutto »
 – Luigi Tenco - morte sospetta di un cantautore - Sanremo Festival - magazine ilbiondino.org - ProsMedia - Agenzia Corte&Media-

Luigi Tenco, morte sospetta di un cantautore geniale

Dubbi, misteri e un collegamento fra il “suicidio” di Tenco e il “rapimento” e “omicidio” di Milena Sutter. Luigi Tenco muore all’Hotel Savoy di Sanremo nella notte tra il 26 e il 27 gennaio 1967. Si uccide con un colpo di pistola alla tempia destra, almeno secondo la versione ufficiale.

Leggi Tutto »

Ti interessano storie crime, gialli e misteri?

Iscriviti a "Crime Window", la newsletter su film, romanzi, serie tv e articoli per gli appassionati di crimine e giustizia.